Cantare Facile è per chi ama cantare e per chi vuole imparare.

Le note alte sono il punto forte di tanti cantanti. Quando si ascolta un bravo cantante, gli acuti che riesce a raggiungere e il suo controllo sulle note più estreme, provoca sempre un forte impatto.

Per molti raggiungere quelle note o comunque arrivare a toccare l’estremità più acuta della propria estensione è un problema, questo perché non si conosce e non si riesce a mettere in pratica il meccanismo vocale corretto che permette di farlo con facilità e con il controllo di un cantante esperto. Il modo per "sbloccare la voce" verso l’alto c’è e con l’approccio giusto e la pratica diventa…

Le Lezioni del Corso

Esercizio Tongue Trill

In questa lezione useremo il "Rollio delle Labbra" o "Tongue Trill" per escludere i muscoli adibiti alla deglutizione nel canto.

Questi muscoli sono direttamente collegati alla lingua e possono compromettere decisamente la tua capacità di "muovere" la voce liberamente verso l’alto.

L’esercizio permette quindi di escludere questi muscoli e di mantenere una posizione naturale della laringe.

Migliorare la propria estensione vocale e raggiungere note alte

L’estensione consiste nell’intervallo tra la nota più bassa che riesci a cantare e quella più alta; quindi tutte le note incluse in questo intervallo costituiscono la tua "Estensione Vocale".

Nella maggior parte dei casi l’estensione di una voce può essere migliorata significativamente imparando a riconoscere e sfruttare le Risonanze e i Registri.

Esercizio Lip Roll - Esercizi per il canto

In questa lezione ti propongo un primo esercizio che ti serve proprio per "Sbloccare il Suono".

Si tratta di un esercizio che viene spesso usato nella fase di riscaldamento vocale proprio perché rilassa ed impedisce ai muscoli esterni di entrare in azione permettendo così alla tua voce di mantenere la "giusta posizione" e percorrere tutta la tua estensione con facilità.

L’esercizio si chiama "Lip Roll" ossia "Rollio delle Labbra" e in questo caso specifico lo useremo per cantare degli arpeggi ascendenti (dal basso verso l’alto) imparando così ad arrivare con facilità alla voce di testa.

Il Suono del Bordo

Il Suono del Bordo è un suono "Incompleto".

Questo suono non necessita di molta aria né pressione nè di un lavoro delle corde vocali particlarmente intenso.

Nella ricerca dell’uniformità del suono il suo utilizzo è estremamente utile per mantenere la voce ad un livello "parlato" per usare un termine utilizzato nello Speech Level, cioè bypassando i riflessi neuromuscolari permette di cantare con crescente facilità tutte le note della propria estensione.

In questa lezione ti spiego che cos’è e come usarlo per raggiungere il tuo obbiettivo.

Il Passaggio - Parte 1

Una volta scoperta la differenza tra voce di petto e voce di testa, lo scopo di un cantante è rendere i due registri uniformi, cioè far sì che la qualità timbrica non cambi radicalmente in quello che viene definito "Punto di Passaggio".

Il "Punto di Passaggio" è quella zona in cui la voce passa dal registro di petto a quello di testa; si tratta di un intervallo di 2 o tre note posto al limite superiore del registro di petto e all’inizio del registro di testa.

In questo punto, una voce non ben educata ed allenata, sperimenta una specie di "rottura", un cambiamento significativo nella qualità del suono che da corposo e presente passa a leggero e inconsistente. Questo passaggio va reso fluido, lo scopo quindi è di passare da un suono così detto "disconnesso" o "discontinuo" a un suono "connesso" e "continuo.

Alla fine della lezione propongo un esercizio che ti permette di allenarti sul passaggio partendo dal registro di testa o meglio dal falsetto per andare poi nel registro di petto.

Il Passaggio - Parte 2

In questa lezione si applica l’esercizio precedente al contrario quindi si lavora sul passaggio dal registro di petto a quello di testa.

Lo scopo è sempre quello di ottenere omogeneità nella qualità del suono ed eliminare quindi l’evidente "rottura" del passaggio. Le sillabe utilizzate in questo esercizio come nel precedente sono "Wee e Ghi", suoni che favoriscono sempre la giusta posizione di palato molle e laringe.

Il Suono del Bordo - Esercizio 2

In questa lezione ti spiego come eseguire un altro esercizio usando il suono del bordo.

La voce si ferma meno frequentemente rispetto all’esercizio precedente e le frasi sono più lunghe. Si tratta quindi dell’evoluzione del precedente esercizio con un grado di difficoltà leggermente superiore.

Il Suono del Bordo - Esercizio 1

In questa lezione ti spiego come eseguire un esercizio usando il suono del bordo.

Si tratta di una serie di arpeggi che prevedono l’arresto e il riavvio della voce che, grazie al suono del bordo, resta sempre nella giusta posizione, quindi la laringe non si sposta più di tanto, il palato molle si alza e i muscoli esterni non intervengono.

Il Suono del Bordo - Esercizio 1 (Accompagnamento)

Questo video contiene l’accompagnamento al pianoforte per poter eseguire l’esercizio spiegato nella lezione precedente.

È importante procedere gradualmente, a piccoli passi, non serve cercare di eseguire tutti gli arpeggi dal primo all’ultimo, all’inizio parti dalla nota più comoda ed arriva sino alle prime note di testa, allenati su questo primo intervallo finché non ti sentirai pronto ad aggiungere una nota in basso ed una in alto e via via aumentando il range.

Consigli per cantare al meglio

Per aumentare la propria estensione sia verso il basso che verso l’alto, per raggiungere con facilità anche le note più acute, ci vuole, come sempre esercizio e costanza.

Ciò non significa allenarsi per ore ogni giorno, significa pianificare il proprio studio in modo da poter mantenere continuità; puoi anche allenarti tutti i giorni se te la senti, ma senza mai esagerare, è importante rispettare dei tempi di recupero, proprio come in un normale allenamento fisico. Dedica una ventina di minuti ogni giorno solo al riscaldamento vocale e per due o tre volte alla settimana, invece, prenditi più tempo e dopo esserti scaldato segui le lezioni e gli esercizi. Uno alla volta: ogni esercizio può richiedere più giorni prima che tu sia in grado di eseguirlo facilmente, il segreto sta proprio nel soffermarsi su ogni aspetto con attenzione e solo quando avrai superato un ostacolo potrai andare oltre. I risultati comunque non si faranno attendere, già dopo poche sessioni di allenamento la tua estensione sarà aumentata così come la tua sicurezza sui toni estremi della tua voce.

Domande? Scrivici