Cantare Facile è per chi ama cantare e per chi vuole imparare.
Domande sul Canto durata 04:02 visto da 25348 persone
Che differenza c'è tra falsetto e Voce di testa?

Il falsetto e la voce di testa non sono la stessa cosa. Il falsetto è un suono disconnesso, una voce, come dice il termine stesso, "falsa" che permette di raggiungere note particolarmente acute, ma povere di armonici, di corposità e di volume. La voce di testa è invece un suono connesso che mantiene la sua qualità, il suo corpo e il volume anche sulle note più alte.

Domande sul Canto durata 09:26 visto da 19565 persone
Perché si ha paura di cantare davanti agli altri?

È un disagio molto diffuso tra persone di tutte le età, dilettanti e professionisti sono soggetti a questo grande disagio. È un problema principalmente psicologico, la paura del giudizio, delle critiche, paura di non essere accettati sono le principali cause. Il timore può essere anche legato alla paura di non essere all'altezza delle prestazioni perché non si è sicuri della propria tecnica e della propria capacità di cantare.

Domande sul Canto durata 04:05 visto da 40632 persone
Perché al mattino la voce è più bassa?

Durante la notte le corde vocali e tutto il nostro corpo riposano e restano inattivi. Al mattino le corde vocali sono rilassate, e più spesse e corte quindi la voce è più grave e cavernosa. Basta parlare un po' o fare qualche semplice esercizio di riscaldamento per ritrovare la voce di sempre.

Domande sul Canto durata 04:08 visto da 21318 persone
Quando si canta bisogna inspirare con naso o bocca?

È un dubbio frequente. È corretto nella vita di tutti i giorni inspirare con il naso per riscaldare l'aria e renderla più pulita. Tuttavia, quando si canta, spesso il tempo per prendere fiato è molto breve quindi si può inspirare con la bocca per prendere più aria più velocemente.

Domande sul Canto durata 06:57 visto da 30934 persone
Come devo programmare lo studio del canto?

Uno dei dubbi più frequenti riguarda il come studiare il canto: per quante volte eseguire un esercizio, per quanto tempo, se è necessario riprendere lo stesso esercizio ogni volta che ci si allena.

Ecco una breve delucidazione su come approcciarsi allo studio nella maniera giusta.

Domande sul Canto durata 03:20 visto da 36383 persone
Dopo aver cantato note alte le basse sono difficili?

Perché se canto una canzone alta poi non riesco più a cantare le note basse?

Capita a molti di avere difficoltà a raggiungere le note più gravi immediatamente dopo aver cantato in un range acuto. La voce sembra indebolita e anche quelle note medio-basse che normalmente risultano facili e rilassate diventano deboli e sfiatate.

Per evitare questo inconveniente è bene allenarsi sempre su tutto il proprio range vocale e non dedicarsi esc...

Domande sul Canto durata 04:58 visto da 28715 persone
Va bene Esercitarsi in macchina?

Gli spostamenti in macchina possono rivelarsi un prezioso momento per esercitare la voce, perché ci consentono di avere la nostra privacy e di sfruttare i tempi morti del viaggio a nostro vantaggio.

Ecco alcuni consigli per esercitarsi mentre si viaggia in macchina.

Domande sul Canto durata 02:32 visto da 61141 persone
Che cosa si intende per "Legato"?

Il termine "legato" indica che le note musicali vengono suonate o nel nostro caso cantate in maniera uniforme e collegata. Ciò significa che tra una nota e l'altra non ci devono essere silenzi ma anche che le consonanti nelle parole, che sono dure e tendono a "spezzare" l'uniformità, devono a loro volta essere smussate.

Domande sul Canto durata 02:43 visto da 45747 persone
Che Cosa si intende per "Staccato"?

Lo "staccato" è una forma di articolazione musicale opposta al legato. In questo caso le note sono, appunto, staccate da un breve silenzio o le consonanti accentuate per creare un effetto più spigoloso e ritmico.

Questa modalità si presta nell'interpretazione di brani "veloci" e ritmici.

Domande sul Canto durata 03:51 visto da 53246 persone
Cos'è un "Melisma"?

Un melisma è una sorta di "ornamento" che consiste nel cantare una sillaba o una parola su un gruppo di note diverse. La vocale della sillaba viene quindi spalmata sulle varie note modulando l'intonazione, ma senza interrompere l'emissione vocale. Ha una funzione espressiva e virtuosistica che tende a sottolineare la parola in cui è contenuto.

Domande sul Canto durata 06:46 visto da 36122 persone
Che differenza c'è tra i registri e le aree di risonanza?

Ci sono definizioni e termini nel canto che spesso si sovrappongono e si confondono, tra questi proprio il concetto di registro e area di risonanza. Semplificando il termine registro si riferisce all'altezza del suono, mentre l'area di risonanza fa riferimento alla qualità timbrica derivante dall'uso dei risonatori. I due termini poi si sovrappongono poiché, per eseguire le diverse note del proprio registro, si sfruttano le risonanze.

Domande sul Canto durata 04:42 visto da 20943 persone
Che cos'è il registro misto?

Tra il registro grave e quello acuto si posiziona il così detto "registro misto". Si tratta della combinazione e unione tra voce di petto e voce di testa. Sfruttando le due risonanze si ottiene una "via di mezzo" che consente di superare il passaggio di registro senza perdere uniformità nel suono.

Domande sul Canto durata 04:12 visto da 19160 persone
Che cos'è la tecnica di affondo o Tda?

La tecnica di affondo (T.d.A.) è un metodo di insegnamento del canto promosso dal pianista e compositore Arturo Malocchi.
Ha avuto grande riconoscimento a livello internazionale grazie anche alla notorietà dei suoi allievi tra i quali Mario del Monaco e Andrea Bocelli.
La tecnica di affondo si basa sulla ricerca della profondità del suono e dell'ampliamento degli spazi di risonanza.

Domande sul Canto durata 04:19 visto da 25790 persone
Qual è il suono giusto quando si canta?

Quando s'inizia a cantare e a esplorare la propria voce si scopre di avere diverse possibilità di suono e di emissione. Questo grazie alle nostre cavità di risonanza che ci permettono di emettere la voce con sonorità e colori diversi. Nel canto moderno teniamo presente però che l'emissione dovrebbe essere naturale, vicina a quella che è la voce parlata, salvo utilizzare i colori in modo funzionale rispetto all'interpretazione.

Domande? Scrivici