Cantare Facile è per chi ama cantare e per chi vuole imparare.

Silent Night di Cantare Facile

AlessandroCong2 AlessandroCong2
biologo biologo
elyeterea elyeterea
Francy85 Francy85
freddy_libertino freddy_libertino
Maverik84 Maverik84
polfrenc polfrenc
Serfano Serfano
Vanja Vanja

Com’è nata l’idea e perché Silent Night.

C’era una volta nel Paese della Musica un gruppo di Folletti Sognatori; avevano un sogno da realizzare ma non sapevano come fare. Era un sogno grande grande per dei piccoli Folletti. Le giornate trascorrevano e i poveri Folletti erano sempre più tristi. Ma un fata buona si accorse della loro tristezza e fu così che decise di aiutarli.

“Non siate tristi. I sogni si avverano, non lo sapete?” - disse la Fata Melody.

E fu così che la Meravigliosa Fata della Musica agitò la sua bacchetta magica e … Ed eccoci qui, amici, al varo di questa nuova, entusiasmante avventura!!!!

Grazie a tutti!!!

È stata veramente un grande, affascinante viaggio che ci ha permesso di realizzare Silent Night, un vero classico natalizio!!!

La grande sfida: Realizzare una Canzone a distanza

Il progetto nasce da un’idea di un veterano del sito, wildhorse, al secolo Roberto Brandi, il quale aveva già ideato il progetto per “We are the world”; successivamente è subentrato freddy_libertino come supervisore del progetto stesso; Serfano ha curato la parte più strettamente tecnica della realizzazione.

La sfida più grande è stato realizzare il brano senza la presenza “fisica” degli artisti in uno studio; in un primo tempo Serfano ha creato una versione “customizzata” del celebre brano che è stato successivamente inviato a tutti i partecipanti; in questo modo gli esecutori AlessandroCong2, biologo, elyeterea, Francy85, freddy_libertino, Maverik84, polfrenc, Vanja, hanno potuto registrare le tracce vocale a casa propria; poi Serfano ha provveduto al montaggio delle tracce.

A differenza di “We are the world” ogni partecipante ha interpretato liberamente il brano senza assegnamento delle parti.


La Realizzazione del Brano

Il primo passo: la Preparazione

La prima fase nella realizzazione di un brano è chiamata pre-produzione. Si tratta di una sorta di linea guida che serve per avere chiaro ciò che va fatto e come va fatto.

All’inizio dell’assemblaggio c’è stato un po’ di panico; una montagna di tracce, ognuna con la sua interpretazione, ognuna creata con hardware e software diversissimi: una vera torre di Babele!!! Poi, dopo un po’ di “ambientazione” le nuvole hanno iniziato a diradarsi e il sole ha fatto piano piano capolino…

Al lavoro sulle voci: la Produzione

Va detto: tutti sono stati bravissimi e hanno dato il meglio di sé stessi per cui il lavoro non è stato particolarmente oneroso; certo, c’è voluto il suo tempo ma tutto è filato abbastanza liscio. Le voci sono state analizzate, ripulite dai rumori indesiderati, corrette nota per nota nell’intonazione e successivamente equalizzate in rapporto alle caratteristiche; l’immagine qui sotto vi dà un’idea del tipo di lavoro che è stato compiuto:

Silent Night - Produzione

Ogni voce al suo posto: il Montaggio

Una volta terminata l’ottimizzazione delle voci, è stata la volta dell’assemblaggio delle parti scelte. Il lavoro è stato certosino e non sempre è stato possibile dare lo stesso spazio a tutti per cause di forza maggiore: la qualità dei files ha reso impossibile l’utilizzo di alcune parti soliste, ahimè, e ce ne dispiace moltissimo ma non è stato possibile porvi rimedio. Un parentesi a parte merita la costruzione dei cori, che sarebbe stato impossibile senza le dritte e l’aiuto cruciale della Fata Melody (eh si, sempre lei!!) e del Folletto AlessandroCong2…

Nell'immagine che segue potete farvi un’idea del montaggio delle tracce (clicca l'immagine per ingrandirla):

Domande? Scrivici